cloud
cloud
cloud
cloud
cloud
cloud

Monte Porzio Catone | La rivolta di Monte Porzio Catone

Monte Porzio Catone
La rivolta di Monte Porzio Catone

(Per i bambini più grandi)

(Per i bambini più grandi)

Il panettiere di Monte Porzio Catone,
si era svegliato presto per fare il pane,
mentre assonnato ad aprir bottega andava,
vide una strega che cantava e lo inseguiva.

Sotto un ponte viveva un vecchio barbone,
fu svegliato da un sogno premonitore,
vide la strega inseguire il panettiere,
pensò che aiutare il paesano fosse un dovere.

Stava tornando a casa un giocatore,
a carte aveva perso ogni suo avere,
vide l’arpia inseguire due uomini soli,
decise di unirsi a loro per farla fuori.

E nella vecchia chiesa del santo patrono,
un giovane prete stava invocando il perdono,
vide negli occhi della strega solo diavoli neri,
prese una croce e scese a legger vangeli.

E nel paese di Monte Porzio Catone,
c’era una strega e cantava una canzone,
ma la sua voce metteva a tutti spavento,
e in quella notte regnava il più grande sgomento.

Era una donna bella più di un’attrice,
che di mestiere faceva la meretrice,
vide la vecchia dallo sguardo insolente,
lasciò a bocca aperta e impalato il suo cliente.

Il Maresciallo di Monte Porzio Catone,
era di turno e vide una gran confusione,
prese dal fodero l’arma di ordinanza,
scese in divisa non certo per eleganza.

E piano piano l’idraulico ed il maestro,
il muratore, il cuoco e poi il capomastro,
il falegname, il sarto e pure il marchese,
invasero tutti le strade di quel paese.

Anche le donne di Monte Porzio Catone,
tutte insieme presero la decisione,
contro la strega che terrorizzava tutto il paesello,
scesero in campo armate di matterello.

E nel paese di Monte Porzio Catone,
c’era una strega e cantava una canzone,
ma la sua voce metteva a tutti spavento,
e in quella notte regnava il più grande sgomento.

Giunse di notte una delegazione,
fu ascoltata dal sindaco con attenzione,
lesse spavento sul volto della sua gente,
e non rimase a guardare senza far niente.

Mentre il paese brancolava senza trovare,
il modo giusto per poterla scacciare,
fu l’astuzia di un bimbo intraprendente,
a salvare il paese con tutta la gente.

E quel bambino rise al suo cospetto,
lei s’indignò e lo seguì fin dentro il boschetto,
ma nella notte priva di cortesia,
si perse la strega e non trovò più la via.

Da ogni porta rimossero i chiavistelli,
ed il paese tornò a fare sogni tranquilli,
ma nel paese il bambino non fu visto mai più,
disse qualcuno: “Forse era Gesù!”.

E della strega di Monte Porzio Catone,
resta soltanto il ricordo di una canzone,
e per timore è sussurrata attraverso un bisbiglio,
e si tramanda tutt’oggi di padre in figlio

e per timore è sussurrata attraverso un bisbiglio,
e si tramanda tutt’oggi di padre in figlio
e si tramanda tutt’oggi di padre in figlio.

Ascolta anche:

Il fantastico mondo dei rumori  clicca e ascolta   NUOVISSIMA

Ninna nanna delle stelle clicca e ascolta  NUOVA
Canzone per la mamma  clicca e ascolta
Gli amici che non trovo più  clicca e ascolta
La barchetta di Procida clicca e ascolta
Lo strano caso di Natale  clicca e ascolta
Il suono delle campanelle  clicca ed ascolta
(La più bella canzone di Natale)
La Pricipessa e il Cantafiabe   clicca ed ascolta
(La più bella favola cantata)
La rivolta di Monte Porzio Catone  clicca e ascolta  (per bimbi grandi)
Il Drago Sputafuoco   clicca ed ascolta
Bolle di sapone  clicca e ascolta
Viva la scuola  clicca e ascolta
L’Aeroplano   clicca e ascolta
Treno Vagabondo  clicca e ascolta
La Viola    clicca e ascolta
Il cavallo a dondolo    clicca e ascolta
Gatto monello   clicca e ascolta
Orsacchiotto di pezza   clicca e ascolta
Salta salta palla  clicca e ascolta
Ninna nanna ninna oh  clicca e ascolta


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *