cloud
cloud
cloud
cloud
cloud
cloud

Sindrome Alcolico Fetale

Sindrome alcolico fetale

Sindrome Alcolico Fetale

Sinonimi: FAS,  fetal alcohol syndrome

Storia: Nel 1973 Kenneth Lyons Jones e David W. Smith descrissero alcuni bambini figli di madri alcolizzate, coniando il termine “fetal alcohol syndrome” (Sindrome Alcolico Fetale)

Incidenza: Si stima  un’incidenza approssimativa di 1-3 su 1.000 nati.

Cause: Sindrome che colpisce i figli di donne alcoliste che assumono grandi quantità di alcol durante la gravidanza. L’elevata concentrazione di alcol etilico nel sangue materno può condizionare, a in base alla durata di esposizione e alla quantità assunta, tutte le fasi della vita prenatale oppure una sola di queste. È la malattia con ritardo mentale con eziologia più nota e quella più prevenibile.

Descrizione: E’ caratterizzata principalmente da ritardo mentale e della crescita, anomalie craniofacciali, malformazioni cardiache e da anomalie articolari minori.. Naturalmente non tutti i figli di madri alcoliste sviluppano la sindrome alcolico fetale.

Sintomi e segni: Ritardo della crescita, grave-moderato. I sintomi  possono attenuanuarsi con la crescita, microcefalia, fronte lunga e stretta, ipertelorismo, ipoplasia mascellare e mandibolare, fessure palpebrali strette, filtro piatto e allungato e labbro superiore fine e vermiglio. Anomalie cardiache, oculari come fessure palpebrali strette, telecanto, epicanto, blefaroptosi, microftalmo, strabismo.

Conseguenze: da adulti possono fare abuso di alcol e di droghe, impulsività, scarsa socializzazione e scarsa abilità di comunicazione. I segni fisici diventano meno evidenti dopo la pubertà, ma quasi tutti presentano diversi gradi di ritardo mentale e di anomalie comportamentali.

Comportamento: Iperattività, deficit attentivo, dell’apprendimento, della memoria e delle abilità cognitive.

Possibili cure: Non esiste una cura. Il trattamento verte più sulla correzione, a volte chirurgica, delle possibili anomalie: cardiache, oculari.

Interventi: Mutidisciplinare: psicoterapia (dopo i 15 anni), logopedia, fisioterapia, psicomotricità, educazione comportamentale, musicoterapia.

Aspettative di vita: Buone.

(N.B. non è un articolo medico-scientifico, ma ha il solo scopo di essere un prontuario per terapisti, insegnanti ed educatori, dove trovare informazioni generali sulle principali sindromi genetiche)

Se per errore avessimo riportato notizie non veritiere, vi preghiamo di segnalarcele e saremo lieti di apportare le dovute correzioni.

Posted by

  • PRONTUARIO MALATTIE GENETICHE

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *