cloud
cloud
cloud
cloud
cloud
cloud

Cineforum bullismo | Attività poco efficaci

Cineforum bullismo
Attività poco efficaci

Bullismo cineforum
Bullismo cineforum

Dopo i questionari un’altra proposta che troviamo nella maggior parte dei progetti per arginare al bullismo è il cineforum.

A cosa serve? Può essere efficace oppure si tratta di uno specchietto per le allodole? Il cineforum piace tanto agli operatori ma che l’aiuto che dà alla vittima è quasi nullo!

 

Un’attività che viene utilizzata per affrontare o prevenire il bullismo è il cineforum, cioè la proiezioni di film che tratta il problema. Dopo il film in genere vengono proposte altre attività, quali la discussione, la drammatizzazione e altro ancora, le possibilità sono molte. Naturalmente, per la gioia dei ragazzi, il solito tema, riassunto o ricerca che l’insegnante di italiano assegnerà come compito a casa. Battuta a parte l’intenzione è quella di sensibilizzare gli alunni attraverso la visione di un film ed il successivo dibattito.

Noi nutriamo molte perplessità in merito. La prima è sicuramente la difficoltà di reperire una filmografia adatta. Come abbiamo già detto alcuni film trattano il bullismo, ma lo fanno come argomento di contorno, mentre quelli che trattano l’argomento utilizzano poco il supporto di esperti studiosi di bullismo.

Come abbiamo visto ci sono molti luoghi comuni riguardo al bullismo, si commettono molti errori di valutazione, e se li commettono insegnanti e psicologi, figuriamoci un regista o uno sceneggiatore che una mattina si sveglia e decide di scrivere un copione sul bullismo. Con un film che nel 90% dei casi manda un messaggio sbagliato non si rischia di aggravare la situazione?

Ma poniamo che il film sia fatto bene. Che cosa accade poi? Pensate che il bullo si riconosca nel bullo del film? Pensate che dal film la vittima trovi il coraggio di denunciare il bullo? O che gli altri alunni prendano coscienza e raccontino quello che succede in classe?

E dalla bellissima discussione che ne scaturisce, emergono poi i casi di bullismo? Il bullo chiede scusa e abbraccia la vittima? Quanti film verranno proposti? E dopo aver utilizzato del tempo per i questionari, utilizziamo altro tempo per i cineforum. Nel frattempo sarà trascorso già un mese. Un altro mese di sofferenze per la vittima.

Ma se in casa vostra trovaste dei topi e vostro figlio vi dicesse che ha il terrore dei topi, voi cosa fareste? Cercate di far dileguare quanto prima i topi o fate vedere a vostro figlio una decina di documentari su topi, ratti ed affini? Vostro figlio guarda i film, poi aprite un dibattito e fate svolgere a vostro figlio un tema sui topi. Nel frattempo la casa sarà invasa dai topi…

Ma vi siete mai messi realmente nei panni della vittima? È costretta a subire prevaricazioni dal bullo, e si aspetta che qualcuno l’aiuti e invece si ritrova insieme al bullo a vedere un film sul bullismo, per capire che cosa è, per capirne i meccanismi. Ma la vittima, già lo sa, e sa meglio di voi che cosa si prova ad essere vittima di bullismo, non ha bisogno di un film, ha solo bisogno di qualcuno che faccia smettere il bullo, niente altro.

Leggi anche altra soluzione poco efficace: role-play

 

Vai all’articolo successivo

Vai all’articolo precedente

Torna al libro bullismo online

 

 


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *