cloud
cloud
cloud
cloud
cloud
cloud

Bullismo a scuola | Scuole autoritarie

Bullismo a scuola
Scuole autoritarie

Bullismo a scuola, scuole autoritarie
Bullismo a scuola, scuole autoritarie


È opinione comune che nelle scuole autoritarie non ci sia bullismo, perché vengono rispettate le regole.

 

Ma è realmente così? Davvero non ci sono episodi di bullismo? Davvero le regole vengono solo rispettate, oppure è solo apparenza?

 

Nelle scuole con metodi autoritari potrebbe sembrare che non ci siano episodi di bullismo, ma quasi sempre è solo apparenza, perché lo scopo dell’autoritarismo non è quello di proteggere la vittima o di far rispettare la legge, ma  quello di far rispettare regole imposte dall’alto. Spesso queste regole sono illegali, anti-pedagogiche, conservatrici, bigotte etc.! Spesso le vittime non denunciano i bulli perché temono, non senza ragione, di essere accusati dagli insegnanti e dalla dirigenza e di essere puniti, perché considerati causa di problemi. Inoltre è bene sottolineare che nelle scuole autoritarie spesso gli atti di prepotenza vengono attuati dagli insegnanti e dalla dirigenza scolastica, i quali attuano una vera e propria violenza psicologica attraverso continui rimproveri, mortificazioni, minacce, punizioni severe, corporali, lavaggio del cervello, vere e proprie azioni intimidatorie. Spesso le scuole autoritarie somigliano a scuole militari.

Queste scuole vengono spesso presentate come modelli educativi esemplari dove gli alunni all’apparenza sembrano formati ed educati, dove non ci sono casi di bullismo. Ma basta guardare un po’ più attentamente per scoprire che nascondono disagio, frustrazione, traumi.

L’autoritarismo vige spesso nelle scuole pseudo-cattoliche e nei convitti, dove i ragazzi oltre a frequentare le ore di lezione, vivono e dormono nell’istituto.

Spesso regole eccessive vengono proposte come galateo, buone maniere o regole di cerimoniali. Ma troppo spesso sono semplicemente imposizioni dovute alla mentalità eccessivamente conservatrice dei dirigenti che pretendono vengano rispettate dagli alunni, anche se non conformi alle attuali direttive nazionali ed europee in quanto ad educazione del minore.

Inoltre è bene sottolineare che in queste scuole vige una forte intolleranza verso l’omosessualità, il colore della pelle, la provenienza sociale.

Non è raro che in scuole presentate per anni come modelli da imitare, improvvisamente vengano fuori casi molto gravi di maltrattamenti e abusi sessuali, perpetrati da alunni o educatori.

 

Vai all’articolo successivo

Vai all’articolo precendente

Torna al libro bullismo online

 

 


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *