cloud
cloud
cloud
cloud
cloud
cloud

Bullismo Tipologie | Come si manifesta il bullismo

Bullismo Tipologie
Come si manifesta il bullismo

Tipologie di bullismo
Tipologie di bullismo

Esistono vari modi con cui il bullo può prevaricare la vittimain maniera diretta o indiretta, in maniera palese o in maniera sottile.

Si tratta sempre di bullismo e ognuna di queste modalità danneggia la vittima, creando disagi di varia gravità a seconda del tipo di prevaricazioni e del tipo di vittima.

 –

 

 

La nostra descrizione delle “tipologie di bullismo” differisce leggermente dalla maggior parte di quelle riportate sui siti e nei libri che trattano l’argomento. Il nostro lavoro mira a scomporre e differenziare quante più possibili dinamiche prevaricatrici, anche quelle più sottili. Naturalmente il bullo può attuare solo alcune di queste modalità, così come può attuarle tutte. Dobbiamo precisare, inoltre, che nonostante a volte il bullismo psicologico venga citato come una forma a sé stante, in realtà tutte le tipologie di bullismo provocano disagi psicologici.

Bullismo fisico
Si può parlare di bullismo fisico quando le prevaricazioni avvengono attraverso il contatto fisico, cioè quando il bullo aggredisce la vittima con: spintoni, sgambetti, schiaffi, calci, pugni, strattoni, afferrando la vittima per i vestisti, sbattendola al muro, mettendola alle strette in un angolo, introdurla in altri luoghi con la forza, cercare di spogliarala etc.!

Bullismo verbale
Il bullismo verbale è quando le prevaricazioni avvengono solo ed esclusivamente attraverso il linguaggio: insulti, prese in giro, fastidiosi nomignoli, piccole minacce.

Bullismo psicologico
Il bullismo psicologico si differenzia dal bullismo verbale per l’intenzionalità di ferire la vittima nei sentimenti. L’obiettivo non è quello di prendere in giro o insultare la vittima, ma di suscitare in essa un forte disagio psicologico. Si tratta di vere e proprie offese sul piano personale con la volontarietà di ferire la vittima nei suoi punti più deboli: handicap, difetti fisici, sessualità, religione, ma anche situazioni personali come nel caso di bambini adottati, stranieri, figli di genitori separati. Inoltre vengono indirizzate alla vittima pesanti offese dirette a persone care e familiari, come per esempio screditare la situazione socio-economica della famiglia o il lavoro dei genitori. Infine fanno parte di questa categoria anche l’utilizzo di minacce gravi che tendono a terrorizzare la vittima.

Bullismo sociale
Con bullismo sociale si intendono tutti i comportamenti che il bullo adotta per isolare la vittima dal gruppo dei pari, attraverso l’emarginazione, l’esclusione da gruppi e dai giochi, la diffamazione, cioè parlare male della vittima con gli altri compagni per metterla in cattiva luce. Inoltre il bullo tende ad incolpare la vittima ingiustamente di atti che non ha commesso.

Bullismo strumentale
Per bullismo strumentale si intendono tutte quelle azioni che mirano al danneggiamento o all’appropriazione di oggetti appartenenti alla vittima.

Cyber-bullismo
È il bullismo di questo secolo e viene attuato sui social network, su internet o sulla telefonia mobile, attraverso l’uso di strumenti elettronici come: telefonini, PC, tablet e phone.
Il cyber-bullismo viene messo in pratica mediante mms, sms, e-mail offensivi, minacciosi, volgari o porno, spediti alla vittima o di persecuzione con squilli anonimi e continui. Inoltre viene perpetrato attraverso la condivisione e la diffusione di immagini, filmati e informazioni che riguardano la vittima, possono essere condivise con amici comuni, ma anche pubblicate sulle chat, sui forum, sui blog, sui social-network e su portali che mostrano immagini e filmati.
I cyberbulli possono arrivare perfino ad impossessarsi dell’account e delle password della vittima o creare un falso account a suo nome per poi utilizzarlo sempre per fini impropri.

Bullismo tra amici
Con bullismo tra amici si intende quel tipo di prevaricazioni che avvengono all’interno di un rapporto di amiciza, dove uno degli amici tende a tenere una condotta lesiva nei confronti dell’amico più debole.

Bullismo occasionale
Con il termine di Bullismo occasionale si intendono quegli episodi di prepotenza che accadono in un determinato momento e in un determinato luogo, ma che restano circoscritti a quel determinato momento e non si ripetono più, o almeno non si ripetono con continuità.

Bullismo degenerato
Si tratta di episodi di bullismo che possono trasformarsi in veri e propri atti criminali. Il bullo ed il branco possono perdere il controllo e da piccoli episodi di pravaricazione passare a veri atti violenti o illegali in generale.

Bullismo collettivo
Il bullismo in questi casi è perpetrato solo dal bullo e il suo branco, ma dalla maggior parte dei compagni di classe e anche da alunni di altre classi.

 Bullismo familiare
Le prepotenze avvengono all’interno dell’ambiente familiare, e possono essere perpetrate da un fratello, una sorella, un cugino etc.!

 

Vai all’articolo successivo

Vai all’articolo precedente

Torna al libro bullismo online

 

 


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *