cloud
cloud
cloud
cloud
cloud
cloud

Posts in Il Bullismo

Libro sul bullismo
Il metodo dei quattro cantoni
Corso Bullismo

In questo libro trovano spazio notizie utili a insegnanti, educatori, genitori e operatori che si trovano, loro malgrado, ad affrontare il Bullismo.

Libro bullismo
Libro bullismo

Il metodo dei quattro cantoni è un libro online che affronta il tema del bullismo. È un lavoro frutto di anni di studio, esperienza diretta e indiretta, di sperimentazione e di risultati ottenuti.

Il libro è suddiviso in 3 parti.

  • La prima parte spiega che cosa è il bullismo, chi sono i protagonisti, quali sono le dinamiche con il fenomeno cui si manifesta, approfondisce quali sono le cause. In questa sezione vengono anche esaminate tipologie e modalità di bullismo e nuove figure mai prese in considerazione prima.
  • Nella seconda sezione vengono analizzati i metodi utilizzati a livello nazionale ed internazionale. Vengono prese in considerazione le metodologie più importanti, che vengono scomposte ed esaminate minuziosamente, attraverso una critica costruttiva che cerca di elogiare ciò che c’è di buono viene proposto e viene evidenziato ciò che invece non funziona. Si è cercato di rilevare gli errori che vengono commessi da autori, insegnanti, dirigenti scolastici e istituzioni quando si trovano ad affrontare situazioni di bullismo. Il libro cerca di mettere sotto la lente di ingrandimento quei suggerimenti, quelle proposte e quelle conclusioni che invece di ridurre il problema lo acutizzano. Particolare attenzione e critica viene rivolta, infatti, a quei consigli pericolosi che si trovano spesso nei libri, ma soprattutto in rete, consigli che spesso, nonostante le buone intenzioni, rischiano di ottenere l’effetto contrario di quello desiderato, inasprendo la già difficile condizione che vive giorno per giorno la vittima. Il nostro lavoro cerca di mettere in risalto la poca conoscenza che c’è del fenomeno, soprattutto da parte dei mass-media e dell’opinione pubblica; soprattutto però cerca di ridimensionare il lavoro di alcuni operatori che pur non avendo mai letto o studiato il bullismo, ritengono di poter elargire consigli e giudizi attraverso le proprie esperienze o gli studi svolti in campi diversi, aumentando la confusione che già si aleggia intorno all’argomento.
  • La terza parte illustra il Metodo dei quattro cantoni, una metodologia sperimentata, basata sul lavoro di equipe, sulla formazione specifica degli insegnanti, per proporre un intervento psico-comportamentale, che va a toccare le emozioni, le affettività e le relazioni dei bambini, stimolando la loro curiosità, la voglia di interagire, di socializzare, del vivere insieme, ma, soprattutto, insegnando loro il rispetto di tutto ciò che ci circonda: oggetti, ambiente e persone. Il metodo dei quattro cantoni mira a ridurre, se non addirittura eliminare, il bullismo, ma lo fa senza perquisire il cervello dei protagonisti, vittima e bullo. Senza avvalersi della spia dei compagni. Lo fa senza fare la guerra al bullo, ma cercando di arginarne i comportamenti negativi, e aiutando la vittima ad inserirsi nel gruppo classe.  Perché di tutte le parole che possiamo scrivere e dire ci sono due priorità e sono imprescindibili: fermare il bullo e proteggere la vittima; tutto il resto è complementare.

Vi auguriamo, infine, una buona lettura aggiungendo che oggi il problema del bullismo è molto sentito ma, purtroppo, troppo spesso viene confuso con quegli episodi di gravi violenza che accadono nella scuola, ma che, quasi sempre, non hanno a che vedere con il bullismo. Gli episodi di gravi violenze accadono raramente e quando si verificano riempiono pagine di giornali e ore di trasmissioni radio/televisive, con titoloni che mirano solo alle vendite e agli ascolti. Ma il bullismo, quello vero, non è raro, ma è più frequente di quanto si possa pensare, ma non finisce sulle pagine dei giornali, salvo quando degenera, spesso non finisce nemmeno sulla scrivania dei dirigenti scolastici, ma può provocare danni psicologici gravi, a volte irreversibili ai soggetti coinvolti, soprattutto alle vittime.

IL LIBRO

 Libro bullismo
Libro bullismo

Bullismo Libro Online
“Il metodo dei quattro cantoni”

 

 

 

 

 

 

 

Caratteristiche del bullismo
Definizione
Tipologie di bullismo
Protagonisti
Possibili cause
I luoghi del bullismo
Tipologie di bullo
Profilo del bullo
Il bullo amico

Giustificare il bullo
Il carisma del bullo
Bullo carismatico e insegnante
Profilo della vittima
Tipologie di Vittima
Vittima ambigua
Vittima reattiva
Comportamenti negativi della vittima
Emarginato violento
Emarginato violento nella scuola
Il branco
I gregari del bullo
Gli spettatori del bullismo: spettatori neutrali
Gli spettatori del bullismo: spettatori sostenitori
Indicatori possibile bullo
Indicatori possibile vittima
Conseguenze in età adulta
Bullismo nella scuola dell’infanzia
Bullismo occasionale
Bullismo femminile
Cyberbullismo
Bullismo degenerato

Alcuni luoghi comuni
Bullismo e Mass media
Bullismo e cinema
Il bullismo aiuta a crescere
Bullismo teoria goccia cinese

Errori sul bullismo
Invertire la logica dell’intervento
Non punire il bullo ma insegnare la vittima a difendersi
Consigli pericolosi sul web
Consigli alla vittima
Rendere la vittima più sicura
Modificare la personalità della vittima
Trasformare la vittima in leader
E se la vittima diventasse bullo
Strafalcioni sul web

Consigli errati dati alla vittima
Non fate vedere di aver paura
Siate divertenti
Manuale per vittime di bullismo
E se i consigli sono sbagliati?
Quando la vittima reagisce

Panoramica e critica sugli interventi più utilizzati
Ma chi deve risolvere il problema?
Bullismo interventi nella scuola
Coinvolgimento delle famiglie
Il questionario
Il cineforum
Il Role-Play
I progetti
Il metodo dell’interesse condiviso (Pikas)
L’approccio senza accusa (Maines e Robinson)
Training dell’assertività
Educazione tra pari
Educazione tra pari critica
Operatore amico
Arti marziali

Improvvisazione di dirigenti e insegnanti
Le scuole autoritarie
Punita a sorte
Scrivi 100 volte sono un deficiente
Espulsi entrambi
Punire o far riflettere
Insegnanti urlatori
Nella mia scuola non c’è il bullismo
Bullismo allo Chateaubriand

Ma chi dovrebbe affrontare il bullismo?
Bullismo e ministero dell’istruzione
Bullismo esperti
Educatore professionale
Educatore psico-comportamentale
Laurea in pedagogia o scienze dell’educazione

Metodo dei quattro cantoni
Punire o no?

Articoli sul bullismo
Legge anti bullismo | Regione Lazio
Bullismo Alfano e gli sms
Postano foto figlio pestato

 

Corso formazione bullismo
Bullismo formazione

I quattro cantoni


Corso di formazione sul Bullismo per insegnanti di scuola primaria e dell’infanzia

Il metodo dei quattro cantoni

 Leggi il libro online sul bullismo

Conoscere e affrontare il bullismo e l’aggressività

Introduzione:
Uno dei fattori più preoccupanti che emerge dagli studi internazionali, è la discrepanza che c’è, nella percezione del bullismo, tra i risultati dei questionari somministrati agli alunni, e quelli somministrati agli insegnanti ed ai dirigenti scolastici.

Sembrerebbe che i bambini percepiscano maggiormente il bullismo rispetto agli adulti, che spesso tendono a minimizzarlo o sottovalutarlo.

Il problema  sta nell’informazione, a volte deformata, a volte piena di luoghi comuni, che circola in rete, tra i mass-media e, purtroppo, anche su libri settoriali scritti da autori che non hanno mai approfondito l’argomento.

Le strategie di intervento sono spesso proposte da psicologi o sociologi che, il più delle volte, non hanno mai trascorso più di qualche ora in una classe di bambini, ma, cosa ancor più grave, molti di loro non hanno mai letto un solo libro dei più grandi autori che ci sono sul panorama mondiale in fatto di bullismo.

Tutto questo porta a commettere gravi errori e porta a soluzioni che, nella migliore delle ipotesi, risultano essere inefficaci, mentre nella peggiore aggravano irrimediabilmente lo stato psicologico della vittima di bullismo.

Una delle professioni più a rischio burn-out è quella dell’insegnante.

Avere nella propria classe un bullo, o bambini aggressivi, indisciplinati, sarcastici, difficili, crea nell’insegnante angoscia e disagio.

Non a caso molti insegnanti dopo alcuni anni di professione incominciano ad avere una sorta di avversione verso i bambini e la scuola.

Il corso proposto fornisce gli strumenti adatti per affrontare le situazioni più difficili, trovare soluzioni immediate, non cadere in burn-out, gestire con facilità il gruppo classe e soprattutto innamorarsi di nuovo della professione di insegnante.

Formazione Bullismo

Contenuti:
Il corso si articola in più sessioni:

  • Prima sessione: somministrazione del questionario (quanto sapete sul bullismo)
  •  Seconda sessione: dibattito e discussione sul bullismo
  •  Terza sessione: illustrazione dell’argomento (che cos’è il bullismo, come si manifesta, i falsi miti e gli errori più comuni nell’affrontarlo)
  • Quarta sessione: strategie di intervento più diffuse sul panorama internazionale
  • Quinta sessione: presentazione del metodo dei Quattro Cantoni, intervento ideato da un gruppo di terapisti, insegnanti ed educatori che hanno studiato un metodo direttamente sul campo
  • Ripetizione questionario iniziale e feed-back

Finalità:

  • Conoscere le proprie competenze sul bullismo
  • Ottenere le giuste informazioni riguardo il bullismo
  • Conoscere quante più tecniche di intervento 
  • Conoscere ed imparare ad affrontare il bullismo attraverso un metodo

Alla fine del corso verrà rilasciato attestato di partecipazione e dispensa dei concetti affrontati.

Destinatari:
Insegnanti della scuola dell’infanzia e primaria, educatori, operatori sociali.

Durata:
Da 4 a 10 incontri a seconda delle necessità dei richiedenti

Promotore:
Claudio Cutolo
Insegnante, Educatore, Musicoterapista